Ricetta: Paella valenciana

18:23


Difficoltà: media!
Come promesso amici ecco a voi la paella, scusate il ritardo ma il rientro da Valencia è stato traumatico, il lavoro, mille cose da fare e tanta stanchezza...finalmente ci sono! Innanzitutto ho scoperto che a Valencia la paella "locale" non contiene pesce ma pollo e coniglio, a seconda dei gusti le lumache, fagiolini e i famosi fagioli garrofó, grossi fagioli bianchi. Non ho trovato i fagioli garrofò qui per questo ho usato guarda caso i fagioli di Spagna! Naturalmente a Valencia cucinano anche la paella mista con carne e pesce ma questa  versione è la più tradizionale e devo dire anche deliziosa. La mia non ha le lumache, presenti nella ricetta originale, ovviamente a seconda dei gusti possono essere aggiunte.


Ingredienti per 10 persone:
1 kg di riso,
2 kg di pollo,
1 kg di coniglio,
300 g di pomodori,
500 g di fagiolini,
250 g di fagioli garrofó
100 g di peperoni
1 limone
2 dozzine di lumache (facoltativo)
3 dl di olio
qualche filo di zafferano
un rametto di rosmarino
6 g di paprika dolce
sale
3,5 l d'acqua
Paellera (tipico padellone da paella)

Mettere la paellera sul fuoco con l'olio e, quando è caldo, aggiungere il pollo e il coniglio tagliati a pezzetti. Soffriggere la carne fino a farla dorare leggermente, toglierla dalla paellera e metterla da parte in caldo. Pelare, eliminare i semi e tritare i pomodori, quindi soffriggerli a fuoco lento con i pezzi di peperone per 7 o 8 minuti. Quando il soffritto è quasi pronto, aggiungere un pizzico di sale, la carne e la paprika e soffriggere di nuovo il tutto. Aggiungere acqua fino a coprire il soffritto e lasciare cuocere. La durata della cottura dipende dalla consistenza della carne. Se il pollo o il coniglio sono ruspanti, si calcolano 30 o 35 minuti. Dieci minuti prima che finisca il tempo calcolato per la cottura delle carni, aggiungere i fagiolini e i fagioli garrofó, perché cuociano bene. Per chi le vuole includere nella ricetta a questo punto si aggiungono anche le lumache precedentemente purgate. Concluso il tempo di cottura, aggiungere altra acqua calda e lasciare bollire per altri 3 o 4 minuti. Unire quindi lo zafferano e il rametto di rosmarino, aggiustare di sale e mantenere in ebollizione per altri 5 minuti. A questo punto unire il riso distribuendolo in maniera uniforme e lasciare cuocere per altri 10-15 minuti a fuoco alto, abbassandolo poi lentamente. Una volta cotto, far riposare per qualche minuto perché il riso assorba tutto il brodo di cottura. Servire nella stessa paellera con fette di limone come guarnizione.

La ricetta arriva direttamente dal sito www.spain.info

You Might Also Like

0 commenti